Chi sono?

Come Professional Organizer mi occupo di organizzazione: dello spazio, del tempo, delle risorse.
Da sempre aiuto aziende, privati, liberi professionisti ad organizzare gli ambienti in cui vivono e/o lavorano, a gestire il tempo ed i progetti, ad ottimizzare le risorse disponibili.

Sono iscritta all’APOI (Associazione Professional Organizer Italia) e nel mio lavoro applico il suo codice etico.
Sono associata all’ISIPM (Istituto Italiano di Project Management) e sono certificata in Project Management.

 

Cosa fa un P.O.?

Secondo la definizione dell’APOI, il Professional Organizer, «con l’utilizzo di sistemi organizzativi personalizzati e l’insegnamento di abilità di organizzazione, aiuta le persone, le organizzazioni, le aziende a prendere il controllo di ciò che li circonda, del loro tempo, dello spazio, dei cumuli di documenti e oggetti, delle loro vite».

Secondo il codice etico, sulla base delle proprie competenze, il P.O. può «aiutare le persone a:
• categorizzare, selezionare, ordinare ed organizzare i propri beni;
 ottimizzare gli spazi e migliorarne così la fruibilità, funzionalità e vivibilità;
• gestire meglio la propria giornata e il proprio tempo attraverso suggerimenti e consigli di carattere organizzativo, interventi pratici e di affiancamento e l’insegnamento di abilità organizzative».